pagina stampabile

Rimborsi

Per ottenere i rimborsi previsti è necessario presentare richiesta via ticket/segnalazione all'Area Studenti utilizzando la modulistica disponibile nella sezione Uffici di Segreterie Studenti, Modulistica, del Portale dello Studente.

Contributi rimborsabili

  1. Prima rata di iscrizione a chi richieda successivamente, e ottenga, la sospensione della carriera: l'importo non sarà restituito, ma stornato sull'anno di riattivazione della carriera;
  2. Prima rata di iscrizione agli immatricolati che comunichino l'intenzione di rinunciare alla carriera entro 20 giorni dalla data di immatricolazione;
  3. Contributi universitari erroneamente addebitati (p.e. per mancata o errata acquisizione da parte di Roma Tre delle attestazioni ISEE). Per richiedere il rimborso lo studente deve essere in possesso della ricevuta di presentazione dell'ISEE entro i termini previsti;
  4. Ultimo anno di un corso di laurea a ciclo unico (Giurisprudenza e Sc. Formazione Primaria) ai laureati che abbiano i seguenti requisiti:
  • laurea conseguita entro la durata normale del corso di laurea
  • valore ISEE pari o inferiore agli 80.000 euro
  • voto di laurea pari o superiore alla media dei voti di laurea del Dipartimento di appartenenza nell'a.a. precedente.

Nel caso in cui la richiesta di rimborso riguardi studenti deceduti, alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio nella quale il richiedente dichiara il decesso del beneficiario, l'assenza di testamento e indica tutti gli eredi legittimi.
  • Delega autenticata (in Comune) degli eredi ad uno di essi (o a terzi) ad effettuare la richiesta e a ricevere il rimborso.

 

Contributi non rimborsabili

  1. Tasse e contributi universitari in caso di successiva interruzione del rapporto con l'Ateneo (rinuncia, trasferimento, etc.) salvo il caso di cui al punto 2 dei "Contributi rimborsabili" suindicati;
  2. Tutti i contributi fissi indicati nell'Allegato B del Regolamento Tasse e Contributi Studenti;
  3. Contributi per l'iscrizione a singoli insegnamenti in caso di mancata frequenza o sostenimento degli esami previsti;
  4. Tassa regionale;
  5. Imposta fissa di bollo

I rimborsi vengono erogati tra il 20 e il 30 di ogni mese, tranne che in agosto, novembre e dicembre. E' possibile quindi riscuotere la somma dovuta, o averla accreditata sul c/c se si è scelta questa modalità, dopo circa 15/20 giorni dalla data di erogazione. Gli studenti iscritti ai corsi riformati (ex DDMM 509/1999 e 270/2004) possono verificare se il rimborso è stato erogato dall'area riservata del Portale dello Studente.

N.B. Ai sensi dell'art. 12 della Legge 214 del 22 dicembre 2011, il pagamento di rimborsi di importo pari a 1.000 euro o superiore può avvenire esclusivamente tramite accreditamento su conto corrente bancario o postale, ovvero su altri strumenti di pagamento elettronici prescelti dal beneficiario. Il beneficiario deve essere intestatario del conto.
Se non vengono indicati i dati bancari e l'importo è inferiore ai 1.000 euro, il rimborso è erogato d'ufficio tramite mandato per cassa.

Per la riscossione per cassa è necessario presentarsi presso qualunque filiale Unicredit con un documento di riconoscimento in corso di validità e il codice fiscale.

I rimborsi devono essere riscossi entro la fine dell'anno. Dopo tale data la somma viene restituita all'ateneo e per poterla riscuotere è necessario presentare specifica richiesta per l'emissione di un nuovo mandato.

 

 

Responsabile delle informazioni: Roberta Evangelista 26/7/2016