Nuove specie faunistiche per l'Italia nel suolo di Alpi Marittime e Marguareis

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-10110
Nuove specie faunistiche per l'Italia nel suolo di Alpi Marittime e Marguareis
Uno studio sulla fauna del suolo dei Parchi Alpi Marittime e Marguareis scopre specie nuove per l’Italia e apre confini inesplorati alla ricerca.
A portarlo avanti, nell’ambito del progetto ALCOTRA – Piano Integrato Tematico (PITEM) Link identifier #identifier__41996-1Biodiv’Alp - Co.Bio.Div (“Comprendere la biodiversità e gli ecosistemi per proteggerli meglio insieme”), che mira ad acquisire dati sulla biodiversità alpina nascosta tra il confine italiano e quello francese, è stato il Link identifier #identifier__30452-2Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre (gruppo di ricerca del Link identifier #identifier__66685-3prof. Andrea Di Giulio), in collaborazione con Link identifier #identifier__19924-4Ispra e con vari specialisti di artropodi edafici.

La ricerca è stata finalizzata all’identificazione delle specie di artropodi presenti nel suolo del Parco Naturale delle Alpi Marittime e del Parco Naturale del Marguareis.
I risultati preliminari di tale studio hanno già portato all’identificazione di 51 famiglie e di 174 specie di acari oribatei, un gruppo chiave di artropodi particolarmente adattati alla vita nel suolo e fondamentali per la sua conservazione. Tra queste, ben 11 specie sono risultate essere nuove segnalazioni per la fauna italiana (Schatz et al., 2021), evidenziando l’elevata biodiversità ancora sconosciuta presente nell’area indagata.

Link identifier #identifier__45769-5Qui l’approfondimento pubblicato sul sito dell'Ente di gestione delle Aree Protette Alpi Marittime.
 
Didascalia foto: 
Sinfilo | T. Fusco.