I poli magnetici di un buco nero

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-50147
I poli magnetici di un buco nero
I professori Link identifier #identifier__106834-1Stefano Bianchi e Link identifier #identifier__199346-2Fabio La Franca, del gruppo di ricerca in Astrofisica del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università Roma Tre, hanno firmato un importante articolo sulla rivista The Astrophysical Journal che, per la sua rilevanza, è stato ripreso dalla NASA e da Media INAF. Lo studio ha spiegato una rara ed enigmatica esplosione osservata in una galassia distante 216 milioni di anni luce attraverso il cosiddetto “flip magnetico”, ovvero l’inversione dei poli del campo magnetico del buco nero supermassiccio al centro della galassia stessa, che i ricercatori hanno osservato con modalità mai viste prima.
Al team di ricercatori i nostri complimenti per il risultato ottenuto.
Per saperne di più:
Link identifier #identifier__137157-3Articolo di MediaINAF
Link identifier #identifier__173782-4Servizio di MediaINAF TV
Link identifier #identifier__25602-5Comunicato stampa NASA
Credits immagine: NASA’s Goddard Space Flight Center