La fisica incontra la città: La Luna è una severa maestra

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-28477
La fisica incontra la città: La Luna è una severa maestra
Mercoledì 3 maggio 2023 alle ore 20:30, il prof Enrico Flamini dell'IRSPS – Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti, terrà la conferenza dal titolo "La Luna è una severa maestra". 
L’evento è particolarmente consigliato a tutti coloro che vogliano conoscere e approfondire non solo le tematiche più affascinanti della fisica, ma anche le novità che riguardano la ricerca scientifica in fisica raccontate direttamente dai protagonisti. 
L’ingresso è gratuito e libero fino ad esaurimento posti. 
L'appuntamento è alle 20:30 presso l'Aula Magna di Giurisprudenza in Via Ostiense 159
La conferenza è organizzata nell'ambito del ciclo di incontri del Dipartimento di Matematica e Fisica Link identifier #identifier__122809-1"La Fisica incontra la città". 
Abstract: 

Era il 1966, le attività di preparazione per lo sbarco dell’Uomo sulla Luna erano già iniziate. Sonde automatiche americane e russe erano state lanciate e alcune erano atterrate con successo sulla superficie del nostro satellite. C’era stato il discorso di Kennedy che aveva motivato l’America spaziale, ma era anche stato l’inizio di una visione collettiva. Si guardava avanti ad un futuro che avrebbe aperto lo spazio e i pianeti alla presenza umana. Un grande scrittore di fantascienza, R. A. Heinlein, scrisse nello stesso anno un romanzo, poi diventato quasi un testo di riferimento anche tra gli addetti ai lavori, che vedeva la colonizzazione umana della Luna, il suo sfruttamento a fini minerari fino ad immaginarsi, con lo sfruttamento attento delle risorse naturali, la completa autonomia dalla Terra di questa colonia. Tre anni dopo l’orma dell’uomo segnava la superficie della Luna. Da quell’orma le domande sulla natura del nostro satellite, della sua rilevanza per la Terra ed anche per la vita hanno iniziato ad avere risposte. I campioni riportati sulla Terra sono stati un elemento fondamentale per cambiare radicalmente la visione che avevamo della Luna, della Terra e la formazione ed evoluzione dell’intero Sistema Solare. Oggi sappiamo molto, ma non ancora abbastanza per progettare una colonia lunare permanente. Questioni come ad esempio
la mineralogia o la presenza di acqua sono ancora decisamente incerte. Ma il rinnovato interesse per la Luna e soprattutto per il suo ambiente ha fatto finalmente riprendere il cammino verso la Luna, ma anche sviluppare architetture credibili per il viaggio dell’uomo verso Marte e gli asteroidi.
 

Link identifier #identifier__126005-2Locandina