Scavo archeologico nel territorio del castello di Montefalco in Sabina (RM). I campagna di scavo 1° – 26 luglio 2024

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-66794
Scavo archeologico nel territorio del castello di Montefalco in Sabina (RM). I campagna di scavo 1° – 26 luglio 2024
Il Dipartimento di Studi Umanistici, in collaborazione con il Link identifier #identifier__43075-1Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili (Scavo in regime di concessione: MiC - Decreto n. 246 del 12.03.2024) organizza la prima campagna di scavo nel territorio del castello di Montefalco in Sabina situato tra i comuni di Monteflavio e Palombara Sabina (RM).

Direzione scientifica: dott.ssa Martina Bernardi, prof.ssa Emeri Farinetti, prof. Riccardo Santangeli Valenzani

Lo scavo stratigrafico vuole indagare alcuni settori del castello medievale e i siti rurali individuati nel corso delle attività di ricognizione con l’obiettivo di chiarire diversi interrogativi storici sullo sviluppo del fenomeno dell’incastellamento del Lazio.

Le attività prevedono anche l’apertura di alcuni saggi su terrazzamenti agricoli finalizzati a ricostruire la stratificazione dei paesaggi rurali e montani e le dinamiche paleoambientali dell’area.

Per ogni turno saranno previste attività di scavo stratigrafico, documentazione e rilievo (manuale e digitale), laboratorio materiali ceramici ed iniziative di archeologia pubblica rivolte alla comunità locale.
Turno I: 1° luglio – 12 luglio
Turno II: 15 luglio – 26 luglio


È possibile partecipare ad entrambi i turni.

Termini iscrizione: 18 maggio 2024
Comunicazione ammissione: entro il 25 maggio 2024

Come candidarsi:
  1. Compilare il modulo di partecipazione in formato word allegato
  2. Allegare copia del CV

La documentazione richiesta per la candidatura dovrà essere inviata al seguente indirizzo email: martina.bernardi@uniroma3.it

Ammissione
Sono invitati a partecipare gli studenti e le studentesse della laurea triennale e magistrale dell’Università di Roma Tre e di altri atenei italiani e stranieri.
Coloro non iscritti all’Università di Roma Tre dovranno provvedere alla copertura assicurativa valida per l’intero turno di scavo.
Tutti devono possedere la vaccinazione antitetanica e munirsi dell’equipaggiamento richiesto dalle norme di sicurezza (DPI: scarpe da cantiere antinfortunistica, caschetto, pantaloni lunghi, guanti da lavoro).
È richiesta la partecipazione obbligatoria al corso per la sicurezza generale (4h - online) erogato dall’Ateneo (le modalità verranno illustrate dopo la selezione dei partecipanti).

Vitto e alloggio saranno garantiti a tutti i partecipanti. Al termine del turno sarà rilasciato l’attestato di frequenza con i CFU acquisiti.

Per maggiori informazioni: martina.bernardi@uniroma3.it

Link identifier #identifier__82534-2Domanda di partecipazione

Link identifier #identifier__134771-3Scarica il bando