X corso libero di Cultura angolana 2023/2024

Nell’ambito delle attività della Cattedra “Agostinho Neto”, istituita in collaborazione con la Fundação Dr. António Agostinho Neto (FAAN) e l’União dos Escritores Angolanos (UEA), il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università Roma Tre organizza nel secondo semestre dell’a.a. 2023/2024 il X corso libero di Cultura angolana.
Il corso si prefigge di approfondire la conoscenza della cultura e della letteratura angolane. Per gli studenti di Letterature portoghese e brasiliana III (12 cfu), il corso libero di Cultura angolana costituisce un modulo da 6 crediti, che è parte integrante dell’insegnamento. Per tutti gli altri studenti iscritti ai Corsi di Laurea del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, il corso libero di Cultura angolana consente l’acquisizione di 6 crediti spendibili nelle “Altre attività”.
Il corso è, in ogni caso, aperto a tutti gli studenti dell’Università Roma Tre.
 
Il X corso libero di Cultura angolana si articolerà in due fasi: a un primo ciclo introduttivo di lezioni tenute da diversi studiosi seguirà un seminario impartito dalla Dott.ssa Francesca De Rosa, dell’Università di Napoli “L’Orientale”.
Il corso comincerà lunedì 4 marzo e si svolgerà in modalità presenziale. Le lezioni saranno tenute in lingua portoghese e italiana.
 
Organizzazione dell’attività didattica
 
Modulo introduttivo
 
4.3.2024 (Aula D, 14-16)
Prof. Giorgio de Marchis (Università Roma Tre), Un’introduzione allo studio dell’Angola
 
5.3.2024 (Aula D, 10-12)
Prof. Giorgio de Marchis (Università Roma Tre), La letteratura coloniale
 
11.3.2024 (Aula D, 14-16)
Prof. Giorgio de Marchis (Università Roma Tre), Guerra di liberazione (1961-1974) e Resistenza
 
12.3.2024 (Aula D, 10-12)
Prof. Giorgio de Marchis (Università Roma Tre), Politiche linguistiche in Angola
 
18.3.2024 (Aula D, 14-16)
Prof. Paulo Motta (Universidade de São Paulo), Nação crioula, de José Eduardo Agualusa: uma visada contemporânea sobre a escravidão nos oitocentos
 
19.3.2024 (Aula D, 10-12)
Prof.ssa Luigia De Crescenzo (Università Roma Tre), Quitandeira di Agostinho Neto: un grido di giustizia e di irrinunciabile speranza   
 
25.3.2024 (Aula D, 14-16)
Prof. Mauro Cavaliere (Università Roma Tre), Il romanzo della storia recente in Agualusa
 
26.3.2024 (Aula D, 10-12)
Prof. Gian Luigi De Rosa (Università Roma Tre), Dal portoghese in Angola al portoghese angolano: risvolti postcoloniali di una lingua pluricentrica
 
 
Seminario di cultura angolana
 
Il seminario “Mappe cosmopolite della letteratura angolana: Poesia Africana di rivolta (Tavani 1969)”, tenuto dalla Prof.ssa Francesca De Rosa, dell’Università di Napoli “L’Orientale”, si svolgerà dal lunedì 8 aprile a lunedì 12 maggio. Il seminario, strutturato in sei lezioni a cadenza settimanale, si svolgerà in Aula D, dalle ore 14:00 alle ore 16:00 nelle seguenti date:
 
Lunedì, 08.04.2024
Lunedì, 15.04.2024
Lunedì, 22.04.2024
Lunedì, 29.04.2024
Lunedì, 06.05.2024
Lunedì, 13.05.2024
 
A partire da una riflessione sulla ricezione letteraria degli scrittori africani di lingua portoghese in Italia e da un’analisi dell’antologia curata da Giuseppe Tavani, Poesia africana di rivolta: Angola, Mozambico, Guinea, Capo Verde, Sao Tomé, con una nota storico-letteraria di Mario de Andrade (Laterza, 1969), il seminario della Prof.ssa De Rosa esplorerà alcune pagine della fase della letteratura anticoloniale e nazionalista angolana, concentrandosi in particolar modo sul contributo di Mário Pinto de Andrade, una delle figure più rappresentative delle tendenze transnazionali tra gli intellettuali africani delle ex colonie portoghesi. Sarà l’occasione, inoltre, in vista dell’anniversario del 25 Aprile e della Rivoluzione dei Garofani, per approfondire il contributo antifascista e anticolonialista della socialista portoghese Maria Carrilho, traduttrice dell’Antologia, durante il suo periodo in Italia. 
 
Materiale didattico
 
A.    Modulo introduttivo
 
G. de Marchis (a cura di), Noi dell’Africa immensa. Nuove letture della poesia di Agostinho Neto, Roma, Nova Delphi, 2022;
M. C. Ercolessi, L’Angola indipendente, Roma, Carocci, 2011.
 
Lettura di un’opera a scelta tra quelle presenti nel seguente elenco:
 
José Eduardo Agualusa, La regina Ginga, Torino, Lindau, 2016;
Ruy Duarte de Carvalho, Terra di Offerta, Livorno, Vittoria Iguazu Editora, 2020;
Ondjaki, Trasparenti, Roma, Edizioni E/O, 2022;
Pepetela, Generazione dell’utopia, Reggio Emilia, Diabasis, 2009;
Manuel Rui, Magari fossi un’onda, Roma, La Nuova Frontiera, 2006;
Ana Paula Tavares, La testa di Salomé, Perugia, Urogallo, 2017;
Luandino Vieira, Luuanda, Milano, Feltrinelli, 1990.
Uanhenga Xitu, “Maestro Tamoda”, in Africana. Racconti dall’Africa che scrive in portoghese, a cura di V. Barca e R. Francavilla, Milano, Feltrinelli, 1999, pp. 149-170;
 
 
B.     Seminario Mappe cosmopolite della letteratura angolana: Poesia Africana di rivolta (Tavani 1969)
 
R. Francavilla – I. Mata – V. Tocco (a cura di), Le letterature africane in lingua portoghese. Temi, percorsi e prospettive, Milano, Hoepli, 2022.
 
Ulteriore materiale bibliografico potrà essere distribuito nel corso del seminario.
 
 
Valutazione
Al termine del corso di Cultura angolana e comunque entro il 30 maggio, gli studenti dovranno consegnare al prof. de Marchis una relazione scritta di 8 cartelle (16.000 battute spazi inclusi) sulla bibliografia indicata nel materiale didattico (Modulo introduttivo + Seminario) e su un tema trattato nel corso delle lezioni.
Gli studenti che seguono il Corso come “altre attività” saranno valutati in itinere e al termine del corso sulla base della qualità del loro elaborato finale.
Gli studenti del corso di Letterature portoghese e brasiliana III saranno, invece, valutati in itinere e complessivamente nel corso dell’esame orale, durante il quale, oltre alla bibliografia d’esame, sarà discussa anche la loro relazione.
 
Note
Non è necessario iscriversi al corso ma la frequenza all’80% delle lezioni è un requisito indispensabile per gli studenti che seguono il corso come “altre attività”.
È fortemente raccomandata ai partecipanti una competenza in lingua portoghese pari almeno al livello B1.
Anche gli studenti che frequentano il corso come “altre attività” devono iscriversi al gruppo Teams dell’insegnamento “Letterature portoghese e brasiliana III”.
Ulteriori dettagli saranno forniti all’inizio del corso.
 

Link identifier #identifier__60515-1Programma