pagina stampabile

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali ha l'obiettivo di sviluppare negli studenti l'insieme di attitudini e di competenze, teoriche e pratiche, caratterizzanti la professionalità dei magistrati ordinari, degli avvocati e dei notai, anche con riferimento alla crescente integrazione internazionale della legislazione e dei sistemi giuridici e alle moderne tecniche delle fonti.
La Scuola, a cui si accede mediante concorso per titoli ed esami su base nazionale, ha durata biennale.
La Scuola è articolata in un anno comune e negli indirizzi giudiziario-forense e notarile.
Il diploma di specializzazione è conferito dopo il superamento di una prova finale consistente in una dissertazione scritta su argomenti interdisciplinari con giudizio espresso in settantesimi.
Ai sensi del D.M. 475/2001 il diploma di specializzazione è valutato ai fini del compimento del periodo di pratica per l'accesso alle professioni di avvocato e notaio per il periodo di un anno.
La Legge 262/2004, recante disposizioni urgenti in materia di accesso al concorso per uditore giudiziario, introduce tra le categorie escluse dalla preselezione anche coloro che hanno conseguito il diploma di specializzazione in una disciplina giuridica al termine di un corso di studi della durata non inferiore a due anni presso le scuole di specializzazione.

 

Responsabile delle informazioni: Roberta Evangelista 1/8/2016