Bando Erasmus+ a.a. 2021-2022 – mobilità per studio

Bando Erasmus+ a.a. 2021-2022 – mobilità per studio

 

Sommario

art. 1 Borse di mobilità per studio Erasmus+.

art. 2 Requisiti al momento della presentazione della domanda.

art. 3 Incompatibilità.

art. 4 Modalità e termini di presentazione della domanda.

art. 5 Selezione delle domande e criteri di assegnazione.

art. 6 Esito della selezione e accettazione della borsa.

art. 7 Competenza Linguistica.

art. 8 Assegnazione borse residue.

art. 9 Importo della borsa e modalità di erogazione.

art. 10 Borse e contributi di merito.

art. 11 Durata del periodo di soggiorno.

art. 12 Riconoscimento e convalida delle attività svolte.

art. 13 Disposizioni finali

art. 14 Posta elettronica per comunicazioni istituzionali

art. 15 Informativa e privacy.

art. 16 Responsabile del procedimento amministrativo.

art. 17 Contatti utili

Allegato 1: Elenco delle destinazioni

Allegato 2: Elenco docenti coordinatori disciplinari Erasmus+.

Allegato 3: Importi contributo integrativo.

Allegato 4: Procedure Erasmus.

Allegato 5: Check-List.

Allegato 6: Vademecum firma contratto elettronico Erasmus+.

 

art. 1 Borse di mobilità per studio Erasmus+

È indetta una selezione per l’assegnazione di 750 borse di studio destinate al Programma Erasmus+ per l’anno accademico 2021-2022, distribuite come segue:

Gruppo N. borse
Architettura 74
Economia 28
Economia aziendale 82[1]
Filosofia 13[2]
Fisica 1
Giurisprudenza 105[3]
Ingegneria Civile 11
Ingegneria Elettronica 10
Ingegneria Informatica 16
Ingegneria Meccanica + Ingegneria delle tecnologie per il mare 13
Lettere 9
Lingue e Culture Straniere 70
Lingue e Linguistica 74[4]
Matematica 3
Scienze (Biologia, Geologia, Ottica ed Optometria, Scienze e culture enogastronomiche) 16
Scienze dei beni culturali 14
Scienze della Comunicazione 30
Scienze della Formazione 51
Scienze e tecnologie delle Arti, della Musica e dello Spettacolo 21[5]
Scienze Politiche 97
Scienze Storiche 12[6]

 

Nel caso in cui le borse riservate al Doppio Titolo o al Master non venissero assegnate, saranno ridistribuite agli idonei in riserva per partenze nel secondo semestre.

art. 2 Requisiti al momento della presentazione della domanda

Le borse di studio sono destinate a coloro che si trovino in una delle posizioni di carriera di seguito indicate:

  1. Essere regolarmente iscritti all’a.a. 2020-2021 presso l’Università degli Studi Roma Tre (si intende essere in regola con i pagamenti delle tasse con scadenza antecedente all’atto della presentazione della domanda) a un Corso di Laurea triennale o a un Corso di Laurea Magistrale o Magistrale a ciclo unico (DM 270/2004, DM 249/2010) oppure a un Corso di Master o di Dottorato di Ricerca;
  2. Essere laureandi di un corso di laurea triennale in una sessione di laurea dell’a.a. 2019-2020, con l’obbligo dell’iscrizione ad un corso di laurea magistrale nell’a.a. 2021-2022;

 

Nota Bene

Il Programma Erasmus+ permette di usufruire di borse di mobilità Erasmus (per studio e/o tirocinio) fino ad un massimo di 12 mesi per ogni ciclo di studio (primo ciclo: triennale, secondo ciclo: magistrale e master di primo livello, terzo ciclo: dottorato e master di secondo livello), indipendentemente dal numero e dal tipo di mobilità (nel caso di cicli unici il numero massimo di mesi è 24).

Pertanto, non si dovrà aver già beneficiato dello status di studente Erasmus per motivi di studio e/o tirocinio presso l’Università degli Studi Roma Tre o altro ateneo per un numero complessivo di mesi superiore a 9 nello stesso ciclo di studi in cui si intende presentare candidatura (nel caso del ciclo unico il numero complessivo di mesi usufruiti non dovrà essere superiore a 21).

 

Coloro i quali sono iscritti a un Corso di Master potranno usufruire della borsa solo durante il periodo di iscrizione allo stesso.

 

Per usufruire della borsa e dello status Erasmus gli iscritti a corsi di laurea triennale e magistrale o a dottorato di ricerca dovranno perfezionare l’iscrizione all’a.a. 2021-2022 ed essere in regola con le tasse di iscrizione a suddetto anno accademico per tutto il periodo di mobilità.

 

Gli iscritti all’ultimo anno di un corso di laurea triennale che intendono partire al primo anno del corso di laurea magistrale (iscrizione a.a. 2021-2022) potranno svolgere la mobilità solo dopo aver perfezionato l’iscrizione al corso di laurea magistrale. Pertanto, nel caso in cui le scadenze dell’università di destinazione non fossero compatibili con la tempistica per il perfezionamento dell’iscrizione al corso di laurea magistrale a Roma Tre, gli assegnatari dovranno necessariamente svolgere la mobilità nel secondo semestre.

 

Attenzione

Per perfezionamento dell’iscrizione si intende: immatricolazione o rinnovo dell’iscrizione col pagamento dell’imposta fissa di bollo e della tassa regionale, come previsto dal Regolamento Tasse di Roma Tre, nonché il pagamento di tutte le tasse eventualmente scadute alla data di stipula del contratto finanziario.

 

I Paesi partecipanti al Programma Erasmus sono i 27 Stati membri dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria), nonché i paesi aderenti al Programma non dell’Unione Europea: Islanda, Liechtenstein, Norvegia; Turchia; Macedonia del Nord; Serbia.

art. 3 Incompatibilità

Non è possibile beneficiare dello status e del contributo finanziario Erasmus se contemporaneamente si usufruisce di:

  1. altre borse finanziate dall’Unione Europea;
  2. borse di collaborazione;
  3. altre borse di mobilità finanziate da qualsiasi struttura dell’Ateneo.

 

Per usufruire della borsa e dello status Erasmus gli studenti iscritti a corsi di laurea triennale e magistrale o a dottorato di ricerca dovranno risultare regolarmente iscritti ed essere in regola con le tasse di iscrizione per l’intero anno accademico di riferimento del bando. Non è possibile usufruire della borsa se si intende laurearsi nell’anno accademico precedente a quello di riferimento del bando.

Qualora durante l’anno accademico 2021-2022 si percepisca una borsa di dottorato di ricerca, sarà possibile beneficiare dello status Erasmus, ma non del contributo finanziario Erasmus.

Qualora si sia già beneficiari di borsa di collaborazione o di assegno per il tutorato, verrà corrisposta esclusivamente la quota proporzionale alla prestazione effettuata prima della partenza.

art. 4 Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione si presenta esclusivamente per via telematica tramite il sito http://portalestudente.uniroma3.it/mobilita/erasmus-studio-outgoing-students/ entro il termine perentorio delle ore 14.00 del 22/04/2021. Per avere accesso alla domanda online occorre inserire lo stesso username e la stessa password che si utilizzano per accedere ai servizi online. La scadenza per la presentazione della domanda è perentoria.

Una volta chiusa la domanda di partecipazione non sarà più possibile modificarla o annullarla. Si invita pertanto a prestare la massima attenzione nella compilazione della stessa e ai relativi eventuali documenti da allegare.

Prima di iniziare la compilazione del modulo di candidatura on-line bisogna verificare tramite la propria area riservata online (https://portalestudente.uniroma3.it/accedi/area-studenti/) che i dati relativi alla propria carriera siano aggiornati e completi. Eventuali anomalie devono essere segnalate all’ufficio di segreteria studenti competente aprendo un ticket dal link https://help.uniroma3.it/, facendo riferimento alla partecipazione al bando Erasmus+ a.a. 2021-2022. In caso contrario la graduatoria verrà elaborata in base ai dati presenti nel sistema.

Nota Bene

Ai fini della formulazione della graduatoria sono considerati i dati di carriera alla data del 15 marzo 2021.

Per la scelta delle destinazioni è necessario consultare l’elenco delle sedi, disponibile nell’Allegato 1 Elenco delle destinazioni, ed indicare da 1 a massimo 4 opzioni, da scegliere nell’ambito dello stesso livello di studi.

In caso di mancata disponibilità delle sedi prescelte, sarà assegnata una destinazione d’ufficio. Qualora non si intenda avvalersi di questa possibilità, all’atto della presentazione della domanda si dovrà espressamente indicare l’intenzione di non accettare altre destinazioni.

Attenzione

Prima di selezionare la destinazione bisogna verificare sul sito internet delle sedi ospitanti se sono richiesti specifici requisiti linguistici, di carriera o di altra natura, le scadenze per l’iscrizione (Application Form), la compatibilità dell’offerta didattica con il proprio piano di studio. Qualora la sede di destinazione (ad esempio alcune università del Nord Europa) abbia delle scadenze di iscrizione molto anticipate (aprile, inizio maggio), la borsa dovrà essere usufruita nel secondo semestre.

Chi si candida a una borsa Erasmus per svolgere ricerche per la tesi dovrà accertare con il proprio relatore la disponibilità di un tutor presso la destinazione richiesta, che accetti di seguirne lo sviluppo; dovrà inoltre indicare nella candidatura, sezione motivazioni, il nome del relatore a Roma Tre e il nome del docente che abbia accettato di supervisionare la ricerca presso l’università estera.

Al momento della candidatura, coloro i quali sono iscritti al 3° anno di un corso di laurea triennale possono scegliere alternativamente se:

  1. candidarsi per una destinazione che prevede borse di livello di laurea triennale, rinnovare l’iscrizione a Roma Tre per l’a.a. 2021-2022, fruire della borsa durante lo stesso anno accademico e quindi laurearsi a partire dalla prima sessione utile dell’a.a. 2021-2022;
  2. candidarsi per una destinazione che prevede borse di livello di laurea magistrale, a condizione di aver maturato almeno 120 CFU alla data del 15 marzo 2021 e di essere iscritti al momento della partenza a un corso di laurea magistrale dell’Università degli Studi Roma Tre. Nel caso non si riuscisse a perfezionare l’iscrizione alla laurea magistrale, non si avrà più diritto alla borsa.

La borsa di studio dovrà in ogni caso essere usufruita per intero nel corso di un unico ciclo (triennale, specialistica, magistrale, magistrale ciclo unico), indipendentemente dalla sua durata.

art. 5 Selezione delle domande e criteri di assegnazione

La selezione delle domande è effettuata da apposite commissioni composte da almeno 2 docenti, compreso il docente coordinatore disciplinare Erasmus (v. Allegato 2 Elenco docenti coordinatori disciplinari Erasmus). Un rappresentante degli studenti tra quelli eletti negli organi collegiali della struttura didattica interessata sarà convocato in veste di osservatore.

 

L’assegnazione delle borse sarà deliberata dalle commissioni tenendo conto di:

  1. competenza linguistica acquisita alla data di presentazione della candidatura;
  2. motivazioni didattico/scientifiche;
  3. punteggio risultante dal curriculum accademico aggiornato al 15 marzo 2021. Il punteggio verrà calcolato in base alla seguente formula:

per gli iscritti a un Corso di Master o di Dottorato di Ricerca il punteggio viene calcolato sulla base del titolo di accesso al master/dottorato come segue: punteggio = [(Numero di anni previsti per il conseguimento Titolo)/(Anno Accademico di Conseguimento Titolo – Anno di immatricolazione alla carriera relativa al titolo di accesso al master/dottorato + 1) × (Voto del Titolo Conseguito)/110] × 100.

Per tutti gli altri iscritti il punteggio viene calcolato come segue: punteggio = {Minimo [(Numero di crediti Conseguiti + 30), Numero di Crediti Previsti dal Corso di Studi]/(Numero di Crediti Previsti dal Corso di Studi) × (Numero di Anni previsti per il conseguimento Titolo)/(Anno Accademico Corrente – Anno Immatricolazione + 1) × (media ponderata dei voti)/30} × 100.

art. 6 Esito della selezione e accettazione della borsa

L’esito della propria candidatura si potrà verificare online dalla Pagina Personale Studenti Erasmus a cui si accede tramite il sito http://portalestudente.uniroma3.it/mobilita/erasmus-studio-outgoing-students/ presumibilmente entro la metà di maggio 2021.

Coloro i quali risulteranno assegnatari dovranno far pervenire formale accettazione della borsa tramite procedura online entro 10 giorni consecutivi decorrenti dalla data di pubblicazione dei risultati. Coloro i quali non accettano la borsa entro i termini indicati sono considerati rinunciatari e i posti vacanti sono assegnati secondo l’ordine di graduatoria.

Nella stessa pagina personale sarà disponibile la procedura online per l’accettazione o la rinuncia alla borsa, da effettuarsi entro i termini di cui sopra.

L’assegnazione definitiva della borsa avviene con la stipula del contratto finanziario, previa verifica della posizione di carriera, del Learning Agreement e del livello linguistico. Nel caso di rinuncia alla borsa, è necessario darne comunicazione all’Ufficio con la massima tempestività affinché la stessa possa essere riassegnata.

Al momento dell’accettazione, è necessario comunicare il mese di partenza, pena la decadenza della borsa. L’indicazione del semestre di mobilità è vincolante in quanto determina la nomina presso l’istituzione di destinazione.

Non è ammesso alcun cambio di destinazione.

L’Ateneo può in ogni caso adottare in qualsiasi momento provvedimenti di esclusione o decadenza nei confronti di coloro i quali risultino sprovvisti dei requisiti richiesti.

Nota Bene

Una volta accettata l’assegnazione della sede, è necessario stabilire il contatto con l’università di destinazione per il perfezionamento della propria iscrizione presso la medesima, controllando le date di scadenza per l’Application Form, l’eventuale Accommodation Form, nonché le modalità di trasmissione del Learning Agreement (vedi Allegato 4: Procedure Erasmus).

Coloro i quali necessitino di visto sono tenuti a provvedere autonomamente in tempo utile per il periodo previsto per la mobilità.

art. 7 Competenza Linguistica

La competenza linguistica deve essere comprovata prima della partenza. Il docente coordinatore disciplinare Erasmus verificherà, al momento della firma del Learning Agreement, il possesso di uno dei seguenti requisiti obbligatori:

  1. aver superato, presso un corso di studio, un esame curricolare di livello almeno B1 della lingua del Paese di destinazione prescelto o della lingua d’insegnamento dell’università di destinazione;
  2. aver conseguito l’idoneità linguistica di livello almeno B1 presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) relativa alla lingua del Paese di destinazione o alla lingua d’insegnamento dell’università di destinazione;
  3. aver conseguito l’idoneità linguistica di livello almeno B1 relativa alla lingua del Paese di destinazione o alla lingua d’insegnamento dell’università di destinazione, presso un’istituzione riconosciuta dall‘Università Roma Tre e precisamente:
  4. lingua inglese: Cambridge English Language Assessment (PET), IELTS, Trinity College (ISE 1), TOEFL (iBT con punteggio uguale o superiore a 65);
  5. lingua francese: Alliance Française ( DELF B1);
  6. lingua spagnola: Instituto Cervantes (DELE B1);
  7. lingua tedesca: Goethe Institut (ZD), Österreich Institut (Zertifikat Deutsch);
  8. lingua portoghese: Centro de Avaliação de Português Língua Estrangeira (DEPLE – B1);
  9. essere madrelingua della lingua del Paese di destinazione o della lingua d’insegnamento dell’università di destinazione.
  10. essere in possesso di un diploma di scuola superiore in cui l’insegnamento è impartito nella lingua del Paese di destinazione o nella lingua d’insegnamento dell’università di destinazione.

Chi al momento dell’assegnazione non fosse in possesso del livello linguistico B1 potrà ottenerlo ottemperando, prima della partenza, alle condizioni di cui al punto 1 o 2 o 3. È necessario verificare il calendario dei corsi e dei test presso il CLA per adeguare la tempistica della preparazione linguistica ai requisiti di livello posti dalle università partner.

Il mancato possesso della competenza linguistica di livello B1 al momento della firma del Learning Agreement comporta la revoca della borsa Erasmus.

A prescindere dal livello linguistico richiesto per la partecipazione al presente bando, è responsabilità degli studenti e delle studentesse:

  1. verificare i requisiti linguistici richiesti dall’università di destinazione, talvolta superiori al B1;
  2. informarsi sulla lingua in cui sono tenuti i corsi nell’università di destinazione;
  3. ottenere lo specifico certificato linguistico che alcune università possono richiedere (es. certificato TOEFL per molte università olandesi) entro le scadenze indicate.

Il possesso del livello di competenza linguistica richiesto dall’università di destinazione è condizione necessaria per l’accettazione da parte della stessa università e quindi per la fruizione della borsa.

 

 

 

Nota Bene

Agli assegnatari di borsa sarà richiesta tramite l’OLS (Online Linguistic Support) una verifica delle proprie competenze linguistiche prima della mobilità se la lingua principale di insegnamento è tra le seguenti: bulgaro, croato, ceco, danese, olandese, inglese, estone, finlandese, francese, tedesco, greco, ungherese, irlandese, lettone, lituano, maltese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, spagnolo o svedese (o eventuali lingue aggiuntive che saranno disponibili nell’Online Linguistic Support OLS), fatta eccezione per i madrelingua. In base all’esito della verifica all’assegnatario/a potrà essere richiesto di partecipare a un corso di lingua online fornito gratuitamente dalla Commissione Europea.

art. 8 Assegnazione borse residue

Eventuali riassegnazioni di borse residue a seguito di rinuncia saranno effettuate progressivamente entro il termine massimo del 15 settembre 2021 seguendo l’ordine di graduatoria. Coloro i quali dovessero essere in posizione utile per la riassegnazione saranno contattati dall’Ufficio Programmi Europei per la Mobilità Studentesca all’indirizzo di posta elettronica istituzionale. La riassegnazione, comunque subordinata alla disponibilità dei fondi nonché all’accettazione dell’università partner, potrà avvenire a condizione che la candidatura risulti compatibile:

  1. con la sede disponibile
  2. con la competenza linguistica richiesta dall’università ospitante.

art. 9 Importo della borsa e modalità di erogazione

L’importo complessivo della borsa comprende un contributo della Commissione Europea e di un contributo dell’Università degli Studi Roma Tre destinato ai soli aventi diritto, come di seguito specificato.

I contributi possono essere erogati in favore degli assegnatari di borsa solo a seguito della firma dell’accordo finanziario, che dovrà avvenire prima dell’inizio della mobilità (vedi Allegato 4: Procedure Erasmus e Allegato 6: Vademecum firma contratto elettronico Erasmus+).

A mero titolo informativo, il contributo della Comunità Europea per l’a.a. 2020-2021 ammontava a 300,00 euro mensili per le destinazioni in Danimarca, Finlandia, Irlanda, Liechtenstein, Norvegia, Svezia, Regno Unito, Islanda, Lussemburgo e a 250,00 euro mensili per le destinazioni in tutti i restanti Paesi.

Il contributo integrativo dell’Università degli Studi Roma Tre è attribuito unicamente a coloro i quali sono iscritti per l’a.a. 2021-2022 entro la durata normale del corso aumentata di un anno in misura variabile da un massimo di 460,00 euro (per ISEE fino a 14.000€) a un minimo di 0,00 euro (per ISEE superiore a 50.000€) per ogni mese di permanenza all’estero (vedi Allegato 3: Importi contributo integrativo).

Nota Bene

Per durata normale del corso aumentata di un anno si intende: 3+1 per la Laurea Triennale; 2+1 per la Laurea Magistrale, 5+1 per il Ciclo Unico.

Ai fini del calcolo degli anni di iscrizione, se si sono effettuati uno o più passaggi di corso, vengono calcolati tutti gli anni accademici per i quali è stata effettuata l’iscrizione.

Nel computo complessivo non concorre solamente la carriera attuale –  comprensiva di eventuali trasferimenti/passaggi –  ma anche eventuali carriere precedenti, nell’ambito di corsi dello stesso livello, che non siano terminate con il conseguimento del titolo.

Nel caso delle abbreviazioni di carriera (derivanti da titoli pregressi o da precedenti carriere in altri atenei, italiani o esteri) si tiene conto dell’anno di corso corrispondente all’a.a. di avvio della carriera in Ateneo. L’a.a. di immatricolazione preso in considerazione sarà quello calcolato sulla base dell’anno di corso di avvio della carriera a Roma Tre (es. a.a. 2018-2019 ammissione al II anno di corso-> quale anno di immatricolazione verrà considerato l’a.a. 2017-2018).

 

Il valore ISEE – Prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario considerato per la definizione della fascia contributiva di appartenenza ai fini del calcolo del contributo integrativo è quello relativo all’a.a. 2021-2022, secondo quanto previsto dal Regolamento Tasse http://portalestudente.uniroma3.it/regolamenti/ (v. anche Portale dello Studente > Presentazione ISEE https://portalestudente.uniroma3.it/tasse/presentazione-isee/).

Ai fini dell’erogazione del contributo integrativo è necessario che la dichiarazione ISEE risulti acquisita dall’Ateneo al momento della firma del contratto finanziario Erasmus (verificare in GOMP).

Secondo le disposizioni comunitarie vigenti alla data di emanazione del presente bando, il calcolo della borsa di mobilità ai fini di studio verrà effettuato in giorni, secondo la nota dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ del 17 settembre 2014 Prot. n. 21484/ERASMUSPLUS/KA1.

La durata della borsa è calcolata in base alla data di inizio e di fine della mobilità (giorno/mese/anno) secondo l’anno commerciale di 360 giorni. Pertanto ogni mese, indipendentemente dalla sua durata, sarà considerato di 30 giorni. In caso di mesi incompleti, il contributo finanziario verrà calcolato moltiplicando il numero di giorni del mese incompleto per 1/30 del costo unitario mensile.

Nel caso si riceva un contributo corrispondente ad un numero di giorni superiore a quello effettivamente certificato dall’istituzione ospitante, si dovrà provvedere alla restituzione della differenza. La restituzione dovrà essere effettuata entro 30 gg dalla conclusione della mobilità; importo e modalità saranno indicati nel modulo restituzione disponibile nella Pagina Personale Studenti Erasmus.

In caso di rinuncia agli studi nello stesso anno accademico di fruizione della borsa, si perderà il diritto ai contributi Erasmus e si dovrà restituire integralmente quanto già percepito.

La borsa comunitaria e l’integrazione di Roma Tre costituiscono un contributo parziale alle spese sostenute durante il soggiorno.

DiSCo Lazio ha finora messo a disposizione degli studenti e delle studentesse Erasmus alcune borse di studio integrative a titolo di rimborso delle spese di viaggio e di alloggio, erogate sulla base di requisiti di reddito e di merito. Gli assegnatari possono consultare il sito http://www.laziodisco.it/.

Al fine di garantire pari opportunità di partecipazione al Programma Erasmus+, la Commissione Europea può finanziare contributi integrativi agli studenti e alle studentesse con esigenze relative a condizioni fisiche, mentali o sanitarie. La disponibilità dei detti contributi verrà notificata direttamente agli studenti con esigenze relative a condizioni fisiche, mentali o sanitarie assegnatari di borsa.

Nota Bene

Entro 10 giorni dal rientro dal soggiorno Erasmus è obbligatorio consegnare all’Ufficio Programmi Europei per la Mobilità Studentesca l’attestato originale del periodo di soggiorno rilasciato dall’università ospitante e il certificato originale degli esami (Transcript of Records), nonché compilare il form relativo agli esami sostenuti all’estero nella Pagina Personale Studenti Erasmus. È inoltre obbligatorio compilare il Rapporto Narrativo online (Participant Report) al quale si accede tramite un link che verrà inviato alla casella di posta elettronica istituzionale (vedi Allegato 5: Check-List).

Ai sensi dell’art. 12 della Legge 214 del 22 dicembre 2011, il pagamento della borsa per importi superiori ai 1.000,00 euro può avvenire esclusivamente tramite accreditamento su conto corrente bancario o postale, ovvero su altri strumenti di pagamento elettronici prescelti dal beneficiario, quali carte prepagate associate a un conto corrente. I pagamenti potranno essere effettuati solo su conti correnti intestatati ai beneficiari della borsa.

Per motivi di emergenza sanitaria COVID-19, il Programma prevede la possibilità di svolgere la mobilità in modalità virtuale, restando in Italia, oppure blended (in parte fisica e in parte virtuale), previa autorizzazione di Roma Tre e dell’istituzione di destinazione. In termini di finanziamento, per le mobilità svolte in modalità blended o interamente virtuali a causa di restrizioni alla mobilità fisica dovute alla pandemia da COVID-19, durante il periodo di mobilità “virtuale” al partecipante non sarà riconosciuto alcun contributo relativo al supporto individuale. Solo nel caso in cui il partecipante dovesse concludere la mobilità in presenza, potrà ricevere il relativo contributo unitario spettante per i giorni effettivi di mobilità svolti in presenza. Come documento giustificativo delle mobilità virtuali, sarà necessaria un’attestazione da parte dell’Istituto ospitante che riporti il nome del partecipante, il contenuto e la durata dell’attività virtuale.

art. 10 Borse e contributi di merito

L’Ateneo prevede l’erogazione di 50 borse di merito di importo pari a 1.200,00 euro ciascuna.

Le borse di merito saranno distribuite in proporzione al numero di borse Erasmus attribuite ai gruppi, secondo la tabella di seguito riportata e assegnate agli iscritti entro la durata normale del corso di studio aumentata di un anno e con ISEE non superiore a 80.000,00 che avranno ottenuto il riconoscimento e la registrazione nella carriera del maggior numero di CFU relativi agli esami sostenuti all’estero in rapporto ai giorni di soggiorno Erasmus, a partire da un minimo di 24 CFU. A parità di CFU acquisiti sarà considerata la media dei voti ottenuti e in secondo ordine il valore ISEE. L’assegnazione delle borse sarà effettuata orientativamente nel corso del secondo semestre dell’a.a. 2022-2023.

 

 

 

Dipartimento N. borse
Architettura 5
Economia 2
Economia Aziendale 5
Filosofia, Comunicazione e Spettacolo 4
Giurisprudenza 6
Ingegneria 4
Lingue, Letterature e Culture Straniere 8
Matematica e Fisica 1
Scienze 2
Scienze della Formazione 4
Scienze Politiche 6
Studi Umanistici 3

Le eventuali borse non assegnate saranno redistribuite ai dipartimenti.

L’Ateneo prevede inoltre l’erogazione di un contributo per merito stabilito in misura fissa pari a 400,00 euro, aggiuntivo ai contributi mensili, concesso a tutti coloro i quali avranno conseguito nel periodo di mobilità un minimo di 18 cfu (si intendono i crediti registrati nella carriera).

art. 11 Durata del periodo di soggiorno

La durata del soggiorno presso l’università di destinazione è stabilita dagli accordi bilaterali di cooperazione con le università partner e può variare da un minimo di 3 a un massimo di 12 mesi. Il soggiorno dovrà, in ogni caso, svolgersi nel periodo compreso tra il 1° giugno 2021 e il 30 settembre 2022. Gli assegnatari sono invitati a verificare con il proprio docente coordinatore disciplinare Erasmus che il Corso di Laurea di appartenenza non preveda ulteriori limitazioni o requisiti particolari.

Nota Bene

Soggiorni inferiori ai 3 mesi completi (90 giorni), o trimestre accademico effettivo, non sono ammissibili e pertanto, in tal caso, è prevista la restituzione dell’intero importo dei contributi percepiti.

art. 12 Riconoscimento e convalida delle attività svolte

Prima della partenza, è obbligatorio compilare e sottoporre alla firma del docente coordinatore disciplinare Erasmus e dell’istituzione partner il Learning Agreement, inserendo gli esami che si intende sostenere presso l’università di destinazione.

È garantito il pieno riconoscimento dei crediti acquisiti all’estero certificati dall’università di destinazione (Transcript of Records) e rispondenti al Learning Agreement approvato. La convalida delle attività svolte all’estero è sottoposta alla valutazione della struttura didattica competente solo nel caso in cui le attività certificate siano difformi rispetto al Learning Agreement approvato (vedi art. 26 Regolamento Carriera).

art. 13 Disposizioni finali

L’intero programma di mobilità studentesca e l’erogazione del relativo contributo sono subordinati allo stanziamento definitivo dei fondi da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+, del MUR e dell’Ateneo.

Le borse sono assegnate sotto condizione, poiché dipendenti dal perfezionamento degli accordi stipulati dall’Ateneo con le istituzioni partner.

Eventuali variazioni delle date indicate nel presente bando verranno comunicate in tempo utile con avvisi sul sito http://portalestudente.uniroma3.it/mobilita/erasmus-studio-outgoing-students/.

L’Ateneo non è responsabile dell’eventuale cancellazione della mobilità da parte dell’istituzione di destinazione a causa dell’emergenza sanitaria oppure della mancata attivazione da parte della stessa di corsi in presenza e/o in modalità a distanza. Altrettanto, l’Ateneo non è responsabile della mancata accettazione dello studente da parte dell’istituzione di destinazione nel caso quest’ultima non ritenesse idoneo il profilo accademico dello studente.

Sono parte integrante del presente provvedimento:

  1. Allegato 1: Elenco delle destinazioni
  2. Allegato 2: Elenco docenti coordinatori disciplinari Erasmus+
  3. Allegato 3: Importi contributo integrativo
  4. Allegato 4: Procedure Erasmus
  5. Allegato 5: Check-List
  6. Allegato 6: Vademecum firma contratto elettronico Erasmus+

art. 14 Posta elettronica per comunicazioni istituzionali

L’Ateneo mette a disposizione una casella di posta elettronica (nom.cognome@stud.uniroma3.it) cui si accede con le stesse credenziali utilizzate per l’accesso ai servizi online. La casella di posta di Roma Tre è l’unico canale utilizzato per inviare le comunicazioni da parte degli uffici, anche di carattere riservato, quali la notifica dell’avvenuta registrazione in carriera degli esami di profitto. Per attivare la casella di posta elettronica a seguito dell’immatricolazione occorre leggere attentamente le istruzioni riportate all’indirizzo: http://portalestudente.uniroma3.it/mail/.

art. 15 Informativa e privacy

Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, si informa che i dati personali forniti dai candidati e dalle candidate saranno trattati in osservanza alle disposizioni di legge in materia di tutela della privacy. L’Informativa sul trattamento dei dati personali redatta dall’Università degli Studi Roma Tre ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679 è pubblicata sul sito https://www.uniroma3.it/privacy/ .

art. 16 Responsabile del procedimento amministrativo

Ai sensi della Legge 7 agosto 1990, n. 241, la responsabile del procedimento è la Dott.ssa Roberta Evangelista, Responsabile dell’Area Studenti.

 

art. 17 Contatti utili

 

Ufficio Programmi Europei per la Mobilità Studentesca

Via Ostiense 129 – 00154 Roma

Contatti: help.uniroma3.it

Prenotazione ricevimento: http://servizivocali.uniroma3.it:8099/PrenotazioneColloqui/

 

Erasmus Student Network Roma Tre

Via Ostiense 159 – stanza s.10, piano seminterrato

https://romatre.esn.it/?q=contact

 

 

Bando emanato con Decreto Rettorale n. 398/2021, prot.n. 27980 del 22/03/2021.

 

[1] n. 5 borse riservate al doppio titolo con la Ecole Supérieure de Commerce de Troyes, riservate a studenti della Laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale o della Laurea Magistrale in Economia e Management, che siano stati già selezionati attraverso la procedura di cui ad apposito bando di ammissione ai percorsi di doppio titolo per l’a.a. 2021/2022 del Dipartimento di Economia Aziendale;

[2] n. 2 borse riservate agli iscritti a.a. 2021/2022 al doppio titolo in Scienze Filosofiche- LM78 ‘Histoire de la philosophie, métaphysique, phénoménologie’ con la Sorbonne Université di Parigi;

[3] n. 6 borse riservate al doppio titolo italo-francese con l’Université de Poitiers e a quello italo-spagnolo con l’Universidad de Murcia;

[4] n. 3 borse riservate allo European Master in Lexicography – per studenti regolarmente iscritti a.a. 2021/2022 al I anno della (LM-38) Lingue moderne per la Comunicazione Internazionale – percorso EMLEX- con la Universidade do Minho;

[5] n. 5 borse riservate al Master Internazionale di Studi sul cinema e gli audiovisivi;

[6] n. 6 borse riservate al doppio titolo in ‘European History’ della Laurea magistrale in Storia e Società destinate agli studenti che risulteranno idonei al bando per il doppio titolo nell’a.a. 2021-2022;

Lucia Celletti 22 Marzo 2021